Blog

Come può cambiare il sonno al quarto mese

sonno al quarto meseSonno al quarto mese. Intorno al quarto mese di vita può accadere di ritrovarsi ad affrontare un cambiamento nella modalità di dormire; cioè il piccolo che aveva assunto un suo ritmo di sonno, ad un certo punto modifica questo ritmo. Mamma e papà si accorgono, a loro spese, che è come un ritorno indietro, perchè le ore di sonno del bambino diminuiscono e anche la sua capacità di riaddormentarsi.

Read more

Vacanze al mare con i bambini. Benefici effetti sul sonno

Vacanze al mare con i bambini

Vacanze al mare con i bambini

“Il mare mette appetito”, “il mare stanca”, “l’aria di  mare fa bene ai bambini”… questi ed altri detti popolari hanno un fondo di verità, ma cerchiamo di capirne le ragioni e se esistono alcune eccezioni.

Read more

Cosa fare quando vostro figlio si addormenta solo in braccio

“Si addormenta solo in braccio, cosa posso fare?”addormentamento risvegli notturni bambino
“Appena lo metto giù nel lettino, quando sembra sia addormentato, si risveglia all’istante strillando! Si riaddormenta solo in braccio!”.  

Cosa ci sta dicendo questo piccolino?

Che ha bisogno di dormire, ma che ha anche bisogno di te mamma, di “sentirti”,  del tuo contatto.

L’unico modo di comunicare dei neonati è il pianto: così ci “dicono” che hanno fame, sete, hanno bisogno di essere cambiati, sono scomodi, hanno male da qualche parte, hanno caldo o freddo, hanno bisogno del contatto con noi.

Spesso il pianto del neonato, in particolare quello serale (se il bisogno di nutrimento, di essere asciutto e pulito, di contatto, sono stati soddisfatti,  quindi non causato da un malessere fisico) è solo connesso al bisogno di scaricarsi da un sovraccarico di stimoli, specie nei primi 3 mesi di vita. Tanti stimoli infatti sono spesso vissuti a questa epoca come fastidiosi, in età successive invece sono maggiormente tollerati e ricercati.

Read more

Sonno dei gemelli e co-bedding. Cosa c’è da sapere?

“Sono gemelli!!!”. sonno dei gemelliMolti genitori riferiscono che di fronte a questa notizia la gioia è stata doppia; ma per alcuni aspetti anche le preoccupazioni… “Quale scelta fare per il parto?”, “Come gestire l’allattamento?”, “E la nanna?”

Read more